Dei tre approcci di apprendimento collaborativo (Think-Pair-Share, Word Webs, Think-Aloud Pair Problem Solving) ho provato Think-Pair-Share con Padlet. Ho creato due account per cercare di capire come funziona lo strumento, cioè cosa vede un ipotetico studente di quello che condivido sul padlet. Ho poi caricato un’immagine con lo schema di un esercizio da svolgere.

Qui gli studenti coinvolti (piccoli gruppi, al massmo 3 o 4) potrebbero proporre le loro soluzioni e considerazioni e, dopo una discussione tra loro, giungere alla soluzione definitiva che io potrei controllare. Farei lasciare traccia di tutti i ragionamenti fatti, errori compresi, per poterli commentare insieme a loro. Molto simpatico il fatto che si possano registrare post con video o audio. Meno, al solito, che non si possano mettere equazioni se non attraverso le immagini. Ma in questo caso non sarebbe un grosso problema: basterebbe scriverle con un altro strumento e fare copia-incolla.

Mi è parsa un poco rigida l’impaginazione, ma ho provato un solo modello e sicuramente ne esistono di più adeguati di quello che ho provato.