Personalmente vocata alla riflessione (anche ottica), mi sono trovata ad insegnare disegno e rappresentazione architettonica, cercando di promuovere una prospettiva scientifica (la geometria), storica (gli insegnamenti del passato vicino e lontano) e immaginifica (lo sviluppo della creatività) e avvalendomi di metodi analogici e digitali.

Amo la lettura e la musica e cerco di sviluppare un mio progetto: per il maggior numero possibile dei miei studenti, vorrei diventare una delle persone che ha trovato lo stimolo giusto per far loro scegliere la propria strada e trovare il coraggio per percorrerla, fondando il progresso sul proprio impegno e sul rispetto per gli altri.