A titolo di esempio, attingendo tra le attività esercitative proposte agli studenti del mio corso “Teorie e tecniche dell’intervista e del questionario”, ho provato a rivedere l’esercitazione relativa alla costruzione di una traccia di intervista face to face.

Riguardo ai criteri di feedback identificati da Phil Race:

  • il rilascio di feedback tempestivo è garantito dal messaggio inviato al Docente riguardo al caricamento dell’esercitazione da parte dello studente sul suo e-portfolio. Poi sta a me rispondere possibilmente entro 24 ore.
  • Il feedback è individuale, ogni studente riceve osservazioni sul singolo lavoro svolto
  • Lo studente riceve solitamente un feedback costruttivo, quindi si tende a valorizzare da un lato gli aspetti positivi emersi e dall’altro gli elementi di criticità.
  • I punti di forza e di debolezza del lavoro svolto sono valutati utilizzando termine proporzionati all’esercitazione prodotta.
  • Ritengo invece che i miei studenti ricevano talvolta troppi feedback. Sarà mia premura distinguere tipologie differenti di esercitazioni, quelle di “routine” da quelle più importanti.