In un corso di rappresentazione dell’architettura, il confronto con gli altri è molto stimolante. Una consegna da sottoporre a double blind peer review può fornire quel valore aggiunto che rende la competizione un fattore positivo e non fonte di stress. L’attività deve essere basata su principi basati sulla chiarezza dei criteri di valutazione delle consegne dei compagni e sul rispetto. Un modo per ottenere buone valutazioni (efficaci, mirate ma non distruttive) può essere quello di fornire delle indicazioni molto precise.

Penso che uno strumento utile possa essere il workshop di Moodle.

Descrivo l’attività

Consegnare un elaborato … [descrizione puntuale delle richieste]

Imposto la valutazione

La valutazione deve essere effettuata tenendo conto: 

1. Rispondenza agli elementi richiesti
2. Approfondimento/efficacia della caratteristica 1
3.
Approfondimento/efficacia della caratteristica 2

Nel feedback finale occorre indicare almeno 1 punto di forza e 1 punto di debolezza della proposta. Principi da seguire: rispetto per il lavoro degli altri e costruttività nel formulare giudizi. Sono gradite le proposte di miglioramento. Il docente valuta il lavoro consegnato e le valutazioni effettuate (non ricevute!), per l’impegno nel comprendere e migliorare il lavoro degli altri. 

Indico le scadenze per la consegna e per le successive peer review

Tutto ciò avviene a distanza e ogni studente riceve così due valutazioni dai compagni. Poi si può discutere in aula sulle ricorrenze di errori e incompletezze. Il docente può così fornire un feedback sia sull’esercitazione, sia sulle peer review effettuate.

Molto utile è permettere una consegna successiva per mettere a frutto le correzioni.