Mi chiamo Luca e mi sono laureato in matematica a Brescia nel 2001. Dopo aver preso il dottorato di ricerca in matematica e statistica a Pavia nel 2005 ho fatto diversi periodi di formazione post doc sia in Italia che all’estero nell’ambito dell’analisi matematica. Da luglio 2017 sono ricercatore a tempo determinato di tipo B in analisi matematica al Politecnico di Torino, dove prevedo di passare professore di seconda fascia a luglio di quest’anno.

Ho sempre affiancato la mia attività di ricerca ad una attività didattica adeguata che mi consentisse di completare, in un certo senso, il lavoro stesso di ricerca: credo che attività didattica e attività di ricerca siano intimamente collegate, specie nell’insegnamento di discipline scientifiche.

Insegno in università dal 2001 e ho avuto le classi più diverse che si possano incontrare, sia in termini di numeri sia in termini di livello di insegnamento e disciplina. Da due anni insegno analisi matematica 1 ad allievi ingegneri e ho una classe molto numerosa. La mia metodologia didattica è sempre stata estremamente tradizionale:  lavagna a gesso. Mi piacerebbe che questo corso mi desse spunti per approfondire l’uso di nuove metodologie didattiche più efficaci dei metodi tradizionali (specie per l’insegnamento delle scienze dure) ma allo stesso tempo idonee a classi costituite da molti studenti.