Ho provato a saggiare alcuni corsi di “disegnare con la programmazione” (https://it.khanacademy.org/computing/computer-programming/programming/drawing-basics/pt/making-drawings-with-code) e ho trovato il contenuto molto semplice ed efficace ma comunicato talvolta con poca attenzione al linguaggio disciplinare. Questa caratteristica risponde alla probabile formazione dell’autore, programmatore e non studioso di geometria o rappresentazione.

A parte la qualità dei contenuti, che credo varino come nel caso delle lezioni in presenza, penso di poter segnalare qui di seguito alcune mie riflessioni su vantaggi e pericoli.

 

Si propongono prevalentemente brevi lezioni brevi.

Vantaggio: secondo me, è il format adatto per una formazione a distanza.

Pericolo: una generale semplificazione dei contenuti.

 

Non viene fornita una valutazione circa la difficoltà della lezione o del corso.

Vantaggio: il format sembra adatto soprattutto per principianti e fornisce le informazioni di base, senza dare alcuna informazione per scontata.

Pericolo: non sembra permettere una proficua frequenza per corsi avanzati.

 

Il programma permette di seguire le lezioni quando lo si desidera.

Vantaggio: è adattabile a persone che hanno altre occupazioni principali.

Pericolo: poco adatto ad uno studente di professione che rischia di rimandare il proseguimento degli studi.

 

Vengono forniti feedback sulla frequenza.

Vantaggio: i “distintivi” assegnati gratificano e incoraggiano a proseguire gli studi.

Pericolo (o lacuna): sappiamo tutti come aver frequentato non sia di per sé una prova del raggiungimento degli obiettivi.

 

Per concludere, mi pare che almeno questo modulo sia adatto ad utenti consapevoli di dover integrare la propria formazione in altra modalità.