Mi sembra una cosa opportuna abituare al coinvolgimento e all’espressione responsabile di risposte durante il corso. più che per abbassare il livello di ansia (che è soprattutto una challenge da affrontare nel rapporto interpersonale -oserei dire- tra studente e docente), è utile per sdoganare argomenti su cui non c’è una risposta giusta, ma si può avviare un dibattito. per questo motivo, cercando di trovare un’applicazione all’idea di effettuare momenti di feedback durante l’anno nel mio corso, ho pensato ad un momento dell’anno in cui affrontiamo questioni di natura storica (di storia dell’urbanistica), provando poi ad effettuare un giudizio onnicomprensivo delle esperienze che nel passato sono state compiute. Userei per questa attività Answer garden, fantastico perchè ha risposte aperte, ma si può comunque vedere la tendenza della classe.

Scegli un’attività dal tuo corso la cui valutazione richiede un feedback.

–> quella sopra descritta

Facendo tuoi i suggerimenti condivisi in questo modulo, e supponendo di utilizzare il peer-feedback, redigi una serie di istruzioni per gli studenti su come dare un feedback, tra cui:

  • principi generali per dare un feedback;

nessuno si aspetta da voi una risposta giusta o sbagliata, descrivete l’impressione che avete trattenuto

  • tecnologia e strumenti da utilizzare;

vi condividerò delle domande tramite un link, rispondete alla domanda con una parola (aggettivo, sostantivo, quello che viene richiesto nella domanda). poi ne discutiamo. Ricordatevi che è anonimo, ma potrete in ogni momento essere chiamati a difendere la vostra scelta! 🙂

  • formato del feedback;

apparirà alla fine della consultazione una Picture che rappresenterà le vostre risposte in forma anonima. potrete confrontare la vostra risposta con quella di altri e vedere quanto è “big” la vostra. così capirete cosa pensano gli altri e quanti la pensano come voi. Cercheremo di capire insieme il perchè delle vostre impressioni.

  • dimensioni del feedback (ovvero quali dovrebbero essere in particolare i feedback da fornire, ad esempio la scrittura tecnica, l’accuratezza, la padronanza dell’argomento, ecc.)

non ci vuole nessun prerequisito per partecipare, neppure aver studiato più di tanto, occorre solo usare la vostra capacità di paragone. Quello che è stato raccontato del passato è valido? cosa trattengo? cosa è utile anche oggi?

E’ molto interessante capire se i ragazzi sono abituati o non ad una riflessione critica e, in ogni caso, avviarla con loro, step by step.